Incontro con l’Autore – Mario Grosso allo Scacchi il 13 dicembre

Locandina_Grosso_Bari_page-0001

Su proposta della casa editrice Zanichelli, Venerdì 13 dicembre, alle ore 11, nell’aula magna del Liceo, il professor Mario Grosso, ingegnere ambientale, ricercatore e docente di Rifiuti solidi al Politecnico di Milano – DIIAR, Sezione ambientale, incontrerà gli studenti di alcune classi del nostro Liceo per parlare di tematiche di ingegneria ambientale.

Graduatorie preselettive di istituto Olimpiadi di astronomia

Si pubblicano le graduatorie della fase preselettiva di istituto delle Olimpiadi di Astronomia.

Come previsto dal bando, per ciascuna scuola partecipante saranno ammessi alla Gara Interregionale fino a un massimo di tre studenti nella categoria Junior 2 e di tre studenti nella categoria Senior (scuole secondarie di secondo grado), purché la valutazione conseguita dagli studenti sia risultata superiore a 52/90 per la categoria Junior 2 e a 58/90 per la categoria Senior. Il Comitato Organizzatore Nazionale si riserva, con decisione motivata, di aumentare il numero massimo di ammessi alla Gara Interregionale per ciascuna scuola, e/o di modificare il limite minimo della valutazione necessaria per l’ammissione alla Gara Interregionale. I nomi degli ammessi alla Gara Interregionale 2020 saranno resi noti entro lunedì 23 dicembre 2019 sul sito www.olimpiadiastronomia.it .

Graduatorie fase d’istituto OLIMPIADI DI ASTRONOMIA 2020

Iscrizione alle Olimpiadi di Astronomia e corso di preparazione

Si rammenta agli studenti interessati che la scadenza per l’iscrizione alle Olimpiadi di Astronomia è il giorno 23 novembre.

Il relativo corso di preparazione si svolgerà nelle seguenti giornate:

15 novembre ore 15.00 – 17.00   aula 6 piano terra

22 novembre ore 15.00 – 17.00   aula 6 piano terra

2 dicembre     ore 15.00 – 17.00   aula 6 piano terra

Per chiarimenti rivolgersi al docente referente prof. V. Manodoro.

Iscrizione ai corsi di preparazione ai test universitari
per classi quarte e quinte

Il Liceo Scacchi, anche quest’anno, ha previsto la realizzazione di corsi finalizzati al conseguimento di competenze specifiche per affrontare i test universitari delle facoltà medico-scientifiche, con particolare riferimento alle materie chimico-biologiche (Biologia classi quinte, Chimica classi quarte), nonché al conseguimento di competenze di Logica Formale (classi quarte e quinte) utili anche per altre tipologie di test universitari.

Riportiamo di seguito la circolare relativa.

I rappresentanti di ogni classe quarta e quinta raccoglieranno le adesioni sull’apposito foglio, che consegneranno al più presto al prof. Franco Pisanò.

Comunicato n. 41 – Iscrizione ai corsi di preparazione ai test universitari

Primo premio per gli studenti del Liceo Scacchi alla BR41NBO – Brain Designer Hackathon

Buai hackathon

Brain hackathon 2

Si svolge a Bari in questi giorni il congresso internazionale di IEEE, Institute of Electrical and Electronics Engineers, la principale associazione mondiale nell’ingegneria dell’informazione. Tra le molteplici sessioni del convegno, si è svolta la maratona BR41NBO Brain Designer Hackathon, destinata a tutti i giovani ricercatori che volessero proporre e realizzare un progetto innovativo basato su una particolare interfaccia, chiamata “Unicorn Brain”, in grado di collegare direttamente mente e computer. Tra tanti studiosi provenienti da ogni parte del mondo, si sono distinti quattro giovanissimi studenti, i nostri coraggiosi e bravissimi Martina Vurro, Dario Lombardi, Alessandro Romano di 5E e Paolo Ginefra di 4I.

“Non appena arrivati nell’aula destinata alla competizione, abbiamo subito avvertito un senso di inadeguatezza, in quanto circondati da ricercatori universitari, ingegneri, designers, laureandi e personalità famose in ambito scientifico provenienti da tutto il mondo. E’ stato incredibile e allo stesso tempo sconfortante rendersi conto di essere gli unici liceali tra tutti i partecipanti al Brain-Computer Interface (BCI) designers Hackathon”.

Ma i ragazzi non si sono persi d’animo e, insieme ad una studentessa di Singapore che si è unita al team, si sono lanciati nell’impresa. Il progetto ha richiesto quasi due giorni di lavoro, con rare pause per il sonno, ma il risultato è stato sorprendente: “Mind the monkey”.

“Si tratta di un gioco per la riabilitazione di persone affette da Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD)”, spiegano i ragazzi, “che permette ai pazienti di migliorare gradualmente la propria capacità di concentrazione in un modo “out of the box”. Attraverso un “Brain-Computer Interface” (BCI) si leggono le aree di maggiore attivitá neurale del cervello umano, per poi poter elaborare i dati ottenuti su “Unity” (un motore di sviluppo per giochi)”.

La creatività e l’ingegno hanno meritato al gruppo, formato e accompagnato dalle proff. Bianca Fanti e Marina Muscarella, il primo posto in classifica ed un premio da 1000 dollari.

Complimenti ai nostri bravissimi studenti.

PRIMI ALLO #ZERO HACKATHON 2019 (The International Youth Marathon of Ideas on OCEAN AND POLE)

Lo #Zero Hackathon rappresenta una maratona internazionale di idee rivolta a giovani studenti liceali e universitari. L’edizione 2019, che si è svolta a Roma dal 2 al 4 Ottobre, ha avuto come oggetto di studio gli effetti dell’azione antropica sugli oceani e sui poli.

L’iniziativa è stata promossa dal SIOI (Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale) e sostenuta dall’Ambasciata degli Stati Uniti, dall’Ambasciata di Norvegia, dal MIUR e dalla University of the Arctic.

La gara è stata avviata dal Presidente SIOI Franco Frattini, dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti, dall’ambasciatore di Norvegia Margit Tveiten, da Karen Bel consulente Ambasciata USA e da altri rappresentanti di istituzioni internazionali.

Il  nostro Liceo  ha gareggiato con una squadra formata da quattro studenti (Antonio Baldassarre, Donato Livio Arnese, Giorgia Mira e Giulia Roca) assieme ad altre 19 squadre provenienti da 16 regioni italiane.

Gli studenti sono stati suddivisi in otto gruppi di lavoro rispettando eterogeneità di provenienza geografica.

I nostri ragazzi si sono distinti già da subito per il loro ruolo di leader, giustificato da una spiccata capacità di relazione, da una solida formazione e conoscenza dei temi oggetto della gara, nonché della padronanza della lingua inglese.

Dopo una maratona di 24 ore cronometrate, i gruppi hanno elaborato un documento multimediale in lingua inglese da presentare a conclusione dei lavori.

Una giuria formata da accademici, da esperti e tecnici di prestigiosi enti e organizzazioni internazionali ha valutato le performance dei diversi gruppi che si sono alternati nella esposizione, in lingua, del loro prodotto.

E’ stato premiato per la migliore performance individuale il nostro alunno Donato Livio Arnese (4L).

Anche questa edizione, dunque, ha visto come vincitore uno studente Scacchi. Già lo scorso anno, il primo premio era stato assegnato a Francesco Neglia dell’attuale 5C.

Avere ottenuto il più alto riconoscimento da prestigiose giurie di respiro internazionale per due volte consecutive conduce a riflettere sulla ricaduta dell’azione formativa offerta dal nostro istituto.

I ragazzi, nel corso dei lavori, hanno espresso tutte le loro potenzialità in termini di passione, capacità di mettersi in gioco, desiderio di misurarsi e di resilienza. Una solida formazione (scientifica e linguistica) e una straordinaria capacità di relazione hanno caratterizzato il loro contributo all’interno dei rispettivi gruppi, collocandoli in posizioni leader.

Il percorso di preparazione e supporto scientifico nelle due edizioni è stato curato dal prof. Franco Pisanò.

I lusinghieri  risultati ripagano i ragazzi del loro impegno e testimoniano la consolidata professionalità di tutti i docenti e di una puntuale organizzazione del “Sistema Scacchi. I risultati, quindi, incoraggiano a sostenere e, se possibile, migliorare tali esperienze formative che si possono integrare con la già consolidata didattica curriculare ordinaria.

Borsa di studio “Prof. Vito Cosimo Luisi” 2019

Come è noto, da nove anni è stata istituita presso la nostra scuola una borsa di studio di 500 euro per premiare ogni anno, entro il 31 maggio, uno studente frequentante la quinta classe del nostro liceo, che si sia distinto nello studio delle scienze.

A tal fine sono considerati, oltre ai voti ottenuti negli anni in scienze e in fisica, anche le classificazioni in gare e olimpiadi, la pubblicazione di articoli e ricerche, la partecipazione ad attività progettuali scientifiche.

Si invitano, pertanto, tutti gli studenti interessati a prendere visione sul sito dell’Istituto del Regolamento della borsa di studio e dei relativi criteri di valutazione (https://liceoscacchibari.edu.it/wp-content/uploads/2016/05/BORSA-DI-STUDIO-REGOLAMENTO.pdf) e si invitano in particolare gli studenti delle quinte classi che ne abbiano i requisiti a proporre la loro candidatura entro e non oltre il 27 maggio pv in segreteria, secondo il modello scaricabile dal sito o reperibile presso la stessa segreteria.