Lo Scacchi vince l’Hacking for Blue Economy

Dal 3 al 6 ottobre la nostra scuola ha partecipato all’HACKING FOR BLUE ECONOMY, la prima maratona progettuale sulla Blue Economy e lo sviluppo sostenibile del mar Mediterraneo, svoltasi nell’isola di Ventotene.

Organizzata dall’I.I.S. Luigi Einaudi di Roma, nell’ambito dell’Azione #19 Imprenditorialità Digitale del Piano Nazionale per le Scuole Digitali del MIUR, la Blue Economy Hack è stata una impegnativa maratona di co-progettazione in lingua inglese finalizzata a creare nuove opportunità di lavoro in modo sostenibile, valorizzando le potenzialità delle isole e delle coste del Mediterraneo.

Ragazzi di differenti regioni italiane insieme ad un gruppo di studenti spagnoli provenienti da Valencia, suddivisi in otto squadre, hanno lavorato insieme ininterrottamente per ideare delle proposte innovative e presentarle in maniera efficace.

Il progetto risultato vincitore, secondo la giuria presieduta dal giornalista economista Stefano Cingolani e da Rosa Magiar, presidente di VentotenEuropa, è stato quello che è riuscito a trasformare un problema in risorsa, ossia il “Sea-stem”, un’idea per ricavare energia sfruttando l’innalzamento del livello delle acque, elaborato dal nostro studente Gianpio Corsini di 4^ L.

Ulteriori premi sono andati anche a Miriam Chiedi (4^B) e Samuele Cuzzi (4^H), ma altrettanto brillanti sono stati gli altri studenti partecipanti: Azzurra Amoruso (4^G), Carola Contessa (4^L), Marco Cassano (4^C), Wanda De Giglio (4^G) e Domenico Mercoledisanto (4^C).

Accompagnati dalla prof.ssa De Giosa, tutti gli studenti hanno dimostrato preparazione, correttezza, impegno e una straordinaria capacità di lavorare in team.

Complimenti a tutti i nostri ragazzi dall’intera comunità scolastica.